Home » Blog » Missione "business sul web": prima di cominciare...

Missione "business sul web": prima di cominciare...

Autore: 
gisella
Business sul web: il successo online si costruisce

Ed è proprio all’inizio che, in molti casi, chi non ha esperienza con la comunicazione online si incaglia... e non si muove più! Questo non vuol dire che bisogna lasciar perdere in partenza. C’è un grande bacino di acquirenti (o possibili clienti) su questo canale, che è al momento in forte crescita.


Il primo approccio al web può essere stressanteIn effetti il primo approccio può disorientare, soprattutto se non si è abituati a utilizzare Internet, ad esempio, per risolvere piccoli problemi della quotidianità, come fare acquisti, prenotare vacanze, seguire un corso di aggiornamento e così via.

Chi fino ad ora non è riuscito ad ottenere risultati interessanti sul web si chiede come alcune aziende, invece, siano riuscite. La buona notizia è che la fortuna, il caso o il tipo di business c’entrano poco. Il successo online si pianifica e si costruisce, e ci sono tutta una serie di strumenti ma soprattutto di tecniche di comprovata efficacia.

Un “digital strategist” o consulente web professionista non improvvisa il mestiere, ma fin dal primo incontro sa inquadrare la situazione, iniziando in breve tempo a dare risposte precise su attività che si possono implementare e sul perché sono importanti nel tuo contesto aziendale. E sa fornire degli esempi pratici, che tu possa capire facilmente e dai quali tu possa prendere ispirazione.

Ma facciamo un passo indietro.

Prima di fidarti e mettere il lavoro in mano a un consulente o a un’agenzia, prendi confidenza col mondo online. Cerca informazioni su Google, guarda cosa fanno gli altri, prova qualche tool gratuito… insomma, smonta il “mostro” e cerca di capire come funziona.

 

Alcune cose che troverai, te le dico già io.

  1. Le persone che utilizzano regolarmente Internet per attività rilevanti nella loro quotidianità si fidano delle aziende sul web, perché hanno provato e non hanno avuto esperienze negative.
  2. Le persone che non hanno esperienze negative quando, ad esempio, acquistano via web tendono a ripetere l’esperienza su più di un sito, app o marketplace.
  3. Le persone che acquistano online regolarmente sono allenate nel capire se possono fidarsi di un’azienda che trovano via Internet. E’ difficile ingannare i buoni acquirenti del web.
  4. Il web è spesso la via più efficace per trovare prodotti e servizi molto specifici che risolvono problemi molto precisi e circoscritti.
  5. Magari uno sconto iniziale o un piccolo servizio gratuito aiutano un nuovo cliente a “testare” la serietà di un’azienda online, ma quando un utente acquisisce fiducia la sua disponibilità a spendere è uguale a quando può vedere un prodotto in un negozio.

 

Quindi, a tua volta, parti da questi presupposti:

  1. Qualsiasi informazione darai sul tuo sito o sui social sarà presa per buona, veritiera e definitiva. Quindi controlla sempre bene che non ci siano dettagli non aggiornati o che possano deviare la comprensione del tuo messaggio.
  2. Non lasciarti scoraggiare da chi è già più avanti di te. Con un comunicazione e un marketing ben studiati, anche le start-up che non hanno ancora credenziali possono iniziare a costruire una buona reputazione online. Datti tempo per questa fase.
  3. Non considerare il web come il modo per smaltire i tuoi prodotti di scarto o di qualità non eccelsa. C’è gente che su Internet vende il meglio del meglio, in ogni settore - se non fai lo stesso, perché gli acquirenti dovrebbero scegliere te?
  4. Non cercare di diventare un grande per il grande pubblico generico, è un dispendio di risorse che raramente porta a qualcosa. Cerca la tua nicchia di riferimento, ossia un gruppo di persone con una precisa esigenza che tu puoi risolvere in modo brillante.
  5. Non aver paura di scontare o regalare un servizio essenziale, ma per un prodotto completo e di eccellenza non aver paura di farti pagare il giusto. Studia la tua offerta su vari livelli, per chi vuol solo provare e per chi ha bisogno di ciò che tu vendi in misura più importante.

 

Quando avrai preso confidenza con questi principi di base, e sarai in grado di descrivere in 2-3 paragrafi quello che vorresti fare e ottenere sul web per la tua azienda, sarà il momento di passare all’azione.

Ci aggiorniamo al prossimo post, in cui continueremo il nostro percorso per capire come un’azienda possa avvicinarsi al mondo del web in modo efficace e positivo. Nel frattempo, ti invito a iscriverti alla newsletter di TamagoLab per ricevere periodicamente il riassunto dei nuovi contenuti che pubblicheremo su questo blog.